Episodio 23 – Speciale Play.VI con Photosynthesis, Dragon Castle, Massive Darkness, The Captain is Dead, Il Padrino

Dunwich Buyers Club Podcast - Episodio 23 - Speciale Play.VI con Photosynthesis, Dragon Castle, Massive Darkness, The Captain is Dead, Il Padrino

Il report di Play.VI 2017 è qui! Impressioni, novità e aneddoti dall’evento clou della nostra community locale con Banda che ci parla di due eccezionali anteprime in arrivo a Essen/Lucca: parliamo di Photosynthesis e Dragon Castle. Con Mac andremo invece alla scoperta di tutta la verità su uno dei titoli più controversi dell’estate: Massive Darkness. Ale ci presenta un gioco che ha portato in prova al nostro stand: The Captain is Dead, con gente impazzita e tavolo pieno. Jack racconterà de Il Padrino, novità Asmodee Italia e della diretta Facebook fatta con la gang di Zethone per Lega Nerd. Enjoy!

Questo episodio in dettaglio:

  • Quando è l’autore stesso che ti insegna a giocare, e i giochi sono delle anteprime assolute, come nel caso di Dragon Castle (in arrivo da Ghenos Games) e Photosynthesis (in arrivo by Oliphante), cosa si può volere di più? Compito di Banda raccontare l’esperienza fatta con queste due super anteprime… tenetevi forte perché questi due titoli domineranno l’autunno del mercato italiano!
  • Il dungeon crawler fantasy dell’anno, per numeri e popolarità, potrebbe essere Massive Darkness, ma è davvero così? Mac prova a rispondere a questo scottante quesito. Tavola rotonda infuocata per questo giocone splendido da vedere ma con alcuni lati oscuri.
  • The Captain is Dead, cooperativo INCREDIBILE by AEG arrivato dal nulla: chicca semi sconosciuta in Italia scoperta e degnamente raccontata da Ale, in un intervento in cui racconta anche le partite giocate con le persone accorse al nostro stand durante Play.VI
  • Jack, come da tradizione, è stato protagonista della diretta Facebook con il gruppo di gioco di Lega Nerd capitanato dall’inossidabile Zethone, e ha avuto modo di approfondire la sua conoscenza de Il Padrino, titolo by Asmodee Italia e Eric Lang, l’autore più hot del momento. Per voi ascoltatori, un report esclusivo!

Buon ascolto!


Scaletta

[0:00:26] – Intro – Play.VI
[0:23:45] – Photosyntesis e Dragon Castle – Domenica con Hjalmar Hach
[0:51:50] – Massive Darkness – impressioni al tavolo
[1:09:00] – The Captain is Dead
[1:22:10] – Il Padrino con “Time to Play” in diretta dal Play.VI
[1:32:35] – Saluti e Ringraziamenti


Per qualsiasi domanda, curiosità o suggerimento contattateci o scrivete un commento ai nostri episodi.
Hanno partecipato, in ordine di apparizione: Jack, Banda, Mac, Ale.

Theme song: CEMETERY DANCE by The Vivisectors – www.thevivisectors.com (Creative Commons)

Alla prossima settimana!

6 comments on “Episodio 23 – Speciale Play.VI con Photosynthesis, Dragon Castle, Massive Darkness, The Captain is Dead, Il Padrino

  1. Ciao ragazzi, mi chiamo Alessandro e abito in provincia di Parma, ho scoperto da poco il vostro podcast grazie al dadoincantato (la puntata 33 dove siete stati ospiti), e devo dire che lo trovo molto piacevole, divertente ed interessante; complimenti davvero!
    Mi sto facendo una overdose del vostro podcast, 2-3 al giorno (<> direte voi… un po’ è vero, no scherzo, è che per lavoro viaggio molto in macchina, quindi di tempo da allocare ne ho fin troppo!)
    Come voi ho anch’io un background fatto di giochi di ruolo, warhammer, card game e boardgame (mi mancano solo i live che non amo molto, a differenza di mia moglie che li adora, ed è anche una podcaster come voi), per cui sentirvi “chiaccherare” di giochi mi fa sentire “a casa” (oltre a fornirmi un sacco di spunti per nuovi giochi!).
    Giro anch’io per fiere ed eventi (ero al Modena Play 2017, sarò a Lucca come tutti gli anni e cercherò assolutamente Photosyntesis!) spero di potervi salutare di persona (magari l’onore di un netrunner con Banda…)
    Vi lascio con un gioco, non nuovo e che quindi forse conoscerete già, ma che ho scoperto di recente, si chiama ROOM 25 (Asterion ora Asmodee) ci ho giocato un paio di volte e l’ho trovato interessante (anche se è presto per un giudizio definitivo).
    In bocca al lupo (viva il lupo) e continuate così!

    1. Ciao Alessandro, a nome di tutta la redazione ti ringrazio per i complimenti. Sono sempre molto apprezzati.
      Soprattutto fa piacere sapere che ci ascolti con così tanta costanza :D. Abbiamo scelto il formato del podcast audio proprio con l’obiettivo (speranza) di facilitare l’ascolto “itinerante”.
      Per quello che riguarda le fiere ti confermo che a Lucca ci saremo. Il venerdì ci troverai certamente dentro al Games a provare qualche titolo. Inoltre saremo felicissimi di prestarti Banda fino a quando riterrai più opportuno. Tieni d’occhio le magliette!
      Su Photosynthesis puoi andare sul sicuro, per noi ha già il bollino “DBC Approved”. Mi raccomando, devi provare anche Dragon Castle.

      Su ROOM25: grazie della segnalazione. Il gioco lo conosciamo ed è nel limbo del “ci giochiamo o non ci giochiamo?” insieme ad altri titoli validissimi. Il tempo, ahimè, è poco ed i giochi da provare sono sempre di più e sempre più fighi.

      Chiudo con un crepi il lupo, faremo in modo di tenerti ancora compagnia durante i tuoi viaggi! E, visto che ne hai accennato, ora siamo curiosi di sapere qual è il podcast di tua moglie, perciò facci sapere.

      Buon gioco e mi raccomando, continua a seguirci. Ci vediamo a Lucca.

      – Ale

      1. Ciao, grazie della risposta, ti posso dire che mia moglie Annalisa, oltre che di giochi di ruolo, è una grande appassionata di Storia per cui da più di un anno con il supporto tecnico di Davide, un altro giocatore incallito del nostro gruppo di gioco, registra “Gocce di Storia” che tratta appunto di questo tema. Se vi dovesse capitare di ascoltarlo ed apprezzarlo fateci pubblicità 😉

        P.s. Ho appena ascoltato lo speciale su Alien, fantastico.
        A proposito di giochi “datati” visto che forse siamo coetanei “da piccoli” siete passati anche voi per i giochi della Avalon Hill, come i mitici cinghialoni tipo Republic of Rome o Civilization?
        Ciao

        1. Alessandro, grazie per la segnalazione di “Gocce di Storia” che ascolterò molto volentieri.
          Mi fa piacere che lo speciale Alien ti sia piaciuto. Noi ci siamo divertiti moltissimo a registrarlo, tutta la redazione è super-appassionata per la saga 😀

          Avalon Hill. Quanti ricordi. Uno dei primi boardgames “non classici” che ho giocato è stato Dune. All’epoca in cui l’ho affrontato per la prima volta era già sul mercato da più di 10 anni e l’hanno scovato i miei genitori in un mercatino di Jesolo Lido.
          Sapevano che leggevo i romanzi di Herbert e me lo portarono la sera in hotel. Impazzii letteralmente (soprattutto per capire come giocarlo).
          Civilization e Republic of Rome non li ho giocati, forse i miei compadres. Invece di più recenti devo per forza citare Betrayal at the House on the Hill, gioco dalla componentistica discutibile (soprattutto le miniature) ma di una bellezza senza pari. Però è stato solo pubblicato a nome Avalon, infatti è in realtà figlio del passaggio alla Hasbro.

  2. Ciao ragazzi, complimenti per l’idea e soprattutto per il risultato, podcast veramente interessante e simpatico da seguire! Per ora ho accettato solo questa puntata, ma già mi preparo a sfruttarvi durante i miei viaggi in macchina!
    Una precisazione su Medioevo Universalis, il KS é già terminato (con successo) a Febbraio, io che sono un backer lo aspetto per Gennaio 2018, quando credo sarà anche in distribuzione retail. È possibile il pre-order su Giochistarter (che ha condotto la campagna in parallelo a KS).
    The Captain is Dead é un gioco che ho avuto in wishlist per anni, ma le spese di spedizione e possibili costi doganali mi hanno sempre tenuto a distanza. Quando finalmente é uscito in retail anche il qualche store italiano, stavo per comprarlo immediatamente, ma poi ho desistito perche il prezzo era comunque altino (strano perché sono un compulsivo e ho comprato cose molto peggiori! ). Ora però mi avete fatto tornare voglia, mannaggia!
    Ancora complimenti!

    1. Ciao Alessandro e grazie mille per la segnalazione su Medioevo Unversalis.
      Per quanto riguarda The Captain is Dead ti possiamo solo dire che è uno dei migliori co-op che abbiamo provato quest’anno. Una volta apprese le dinamiche delle carte e dei luoghi della nave l’azione è davvero frenetica e succosissima! Per il resto, vale quello che abbiamo detto nell’episodio. Grazie ancora e torna a “trovarci”, mi raccomando!
      – Jack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *